Visto per pensionati – Visti Non-Immigrant – Retirement (Pensionamento) (O-A) Lunga permanenza

I Visto per pensionati in Tailandia possono essere richiesti da stranieri di età pari o superiore a 50 anni.

Questi visti sono validi solo per un anno ed è severamente vietato qualsiasi tipo di impiego. Secondo l’immigrazione tailandese, i richiedenti devono possedere le seguenti qualifiche:

  • Il richiedente deve essere in grado di fornire la prova di una pensione o altro reddito regolare. Deve provenire da una fonte al di fuori della Tailandia;
  • La pensione del richiedente o altro reddito regolare non deve essere inferiore all’equivalente di 65.000 Baht al mese;
  • In alternativa, il richiedente può soddisfare il requisito finanziario mantenendo un conto bancario tailandese. Questo conto deve disporre di un importo minimo di 800.000 Baht.
    I richiedenti dovranno dimostrare di avere 800.000 baht sul conto di risparmio ogni anno al rinnovo del visto.

1. Requisiti per richiedere un Visto per pensionati. Anche noto come Visto “O-A” annuale

  • Il richiedente deve avere 50 anni o più alla data della domanda.
  • Ai richiedenti non deve essere vietato l’ingresso nel Regno.
  • I richiedenti non devono avere precedenti penali contro la sicurezza della Tailandia. Nemmeno del paese della loro nazionalità o del paese di residenza.
  • I richiedenti devono essere cittadini o residenti nel paese in cui viene presentata la domanda.
  • I richiedenti non devono avere malattie non ammesse come indicato nel Regolamento Ministeriale n. 14 (B.E. 2535).
  • Ai richiedenti non e’ permesso lavorare in Tailandia. Per lavorare in Tailandia, dovrete disporre di un regolare permesso di lavoro.

2. Documenti Richiesti per richiedere un visto “O-A” annuale

  • Un passaporto valido per non meno di un anno e mezzo al momento della domanda;
  • Una foto formato tessera del richiedente scattata negli ultimi sei mesi;
  • Certificato Medico rilasciato dal Paese in cui viene presentata la domanda. Comprovante di non avere malattie non ammesse come indicato nel Regolamento Ministeriale n. 14 (B.E. 2535) (tale certificato deve avere una validità non superiore a 3 mesi) e deve essere firmato da un medico.
  • Un estratto conto bancario che mostri un deposito dell’importo pari a non meno di 800.000 Baht. Oppure un certificato di reddito (copia originale) che indichi un reddito mensile non inferiore a 65.000 Baht. In alternativa, i richiedenti possono effettuare un deposito e fornire un certificato di reddito indicante un reddito totale non inferiore a 800.000 Baht all’anno. Tutti i rendiconti finanziari devono avere la firma del funzionario bancario e il timbro. Eventuali estratti conto richiedono anche una lettera di garanzia della banca (copia originale).
  • Un certificato del casellario giudiziale. Il certificato deve indicare che il richiedente non ha precedenti penali nel paese della propria nazionalità o residenza. Questo documento deve avere una validità di non oltre 3 mesi.
  • Il richiedente del Non-Immigrant Visa “O-A” (per pensionamento lunga permanenza) deve avere un’assicurazione sanitaria. La stessa deve coprire l’intero periodo di soggiorno in Tailandia.

I requisiti per l’assicurazione sanitaria sono i seguenti:

1. Per il ricovero: la polizza assicurativa sanitaria deve avere una copertura di almeno 400.000 baht tailandesi per una polizza annuale.

Per i pazienti ambulatoriali: la polizza assicurativa sanitaria deve avere una copertura di almeno 40.000 Baht tailandesi per una polizza annuale.

Oltre ai documenti richiesti, il richiedente di un visto Non-Immigrant “O-A” deve fornire un “Certificato di Assicurazione”. Nonché una polizza assicurativa sanitaria originale. Una copia della polizza assicurativa sanitaria può essere accettata, solo a condizione che il richiedente acquisti l’assicurazione sanitaria dalle compagnie assicurative tailandesi. Come elencato in questo link http://longstay.tgia.org/. L’assicurazione deve coprire la durata del soggiorno e deve essere autenticata da un notaio.

Importantissimo: Raccomandazioni per gli stranieri con il Visto per pensionati (Lunga permanenza) mentre soggiornano nel Regno

  • All’arrivo, il titolare di questo tipo di visto potrà soggiornare in Tailandia per 1 anno dalla data del primo ingresso. Nel corso dell’anno, se desidera uscire e rientrare nel Paese, è tenuto a richiedere all’Ufficio Immigrazione il permesso di rientro (re-entry permit singolo o multiplo) prima della partenza. In caso di uscita dal Paese senza permesso di rientro, il permesso di soggiorno per 1 anno è considerato nullo.
  • Lo straniero si deve presentare all’autorità competente dopo 90 giorni nel Regno. Successivamente ogni 90 giorni all’ufficiale dell’immigrazione nella zona di residenza. Oppure si presenta alla stazione di polizia nella zona di residenza qualora non vi fosse alcun ufficio dell’immigrazione.

Per segnalare la presenza per email all’autorità competente, lo straniero deve procedere come segue:

Inoltrare il Modulo di segnalazione (To Mo 47) insieme a una copia delle pagine del passaporto che riportano la foto dello straniero.i dati anagrafici e il timbro dell’ultimo visto di arrivo e includere una busta con indirizzo con affrancatura sufficiente. Questa deve essere inoltrata 7 giorni prima della data di scadenza. Questo pacchetto deve essere spedito all’Ufficio immigrazione, 507 Soi SuanPlu, Sathon Tai Road, Distretto di Sathon, Bangkok 10120.

Al termine del soggiorno di un anno, il visitatore che desideri prolungare il proprio soggiorno deve presentare domanda di prolungamento del periodo presso l’Ufficio Immigrazione. Sempre con prova documentata di un bonifico, o di un deposito bancario nel Regno, o di un reddito certificato, di un importo non inferiore a 800.000 Baht. Oppure un certificato di reddito più un conto di deposito indicante un importo totale non inferiore a 800.000 Baht all’anno. In caso di segnalazioni successive, deve essere allegato anche il Modulo di risposta per la segnalazione precedente). Si devono includere anche copie di eventuali segnalazioni precedenti.

Se anche il coniuge del visitatore desidera prolungare il suo soggiorno, si deve presentare il certificato di matrimonio.