Uno straniero sposato con un cittadino tailandese può richiedere un Visto matrimoniale in Tailandia. Il richiedente deve essere entrato nel paese con un visto Non-Immigrant. Dovra’ richiedere, entro 90 giorni dall’ingresso nel paese, una proroga di un anno per rimanere sulla base del matrimonio. Una volta che il permesso di soggiorno è stato esteso, il titolare del visto può rimanere in Tailandia per un anno. Il permesso di soggiorno di un anno è rinnovabile ogni anno successivo.

Benefici:

Un permesso di soggiorno per un anno intero. Possibili ingressi multipli nel paese durante quel periodo e rinnovi annuali senza l’obbligo di lasciare il paese.

Si può richiedere un permesso di lavoro.

E’ possibile aprire un conto di risparmio presso una banca tailandese.

Chi può richiedere il visto matrimoniale:

I richiedenti devono essere sposati con un coniuge tailandese.
o;

I richiedenti devono avere un familiare di nazionalità tailandese. Questo è limitato ai figli, ai figli adottivi, ai figli del coniuge e ai genitori. 

Requisiti per il visto matrimoniale:

Si deve essere legalmente sposati con un cittadino tailandese.

Il richiedente deve anche essere in grado di mostrare un importo di 40,000 baht o 400.000 baht su un conto bancario tailandese che sia presente sul conto da almeno 60 giorni al momento della domanda.

Il requisito del deposito bancario passa a tre mesi alle successive domande annuali. Per soddisfare il requisito di reddito mensile, il reddito al di fuori della Tailandia può essere sotto forma di pensione, reddito da investimento o altre fonti.

Il richiedente non deve lavorare se il reddito mensile è sufficiente e documentabile.

Le mogli straniere di mariti tailandesi non sono tenute a mostrare un reddito mensile, ma il marito tailandese deve dar prova di aver pagato l’imposta sul reddito tailandese quando la moglie richiede un’estensione del soggiorno basata sul matrimonio.