Un contratto di usufrutto, in tailandese Sidh-kep-kin, prevede diritti di proprietà temporanea per l’uso e il pieno godimento della proprietà e profitto dalla proprietà immobiliare mediante locazione, vendita di colture da essa prodotte e altro ancora. A volte i proprietari potrebbero chiedere di pagare l’ingresso, o simili. Ecco che sara’ bene valutare la proprieta’ con degli esperti. Non solo per verificare che non sia danneggiata o alterata, ma soprattutto per capire se sono necessari interventi strutturali su sistemi di acqua e corrente. Tutti gli interventi strutturali, dovrebbero infatti comunque essere a carico del proprietario. O possono essere negoziati.
L’usufruttuario, non ha la piena proprietà del bene, perché non gode del diritto di proprietà.
Il diritto di proprieta’, a cui non si riferisce il contratto di usufrutto, serve per definire il diritto di utilizzare, distruggere o trasferire la proprietà del bene a qualcun altro. Attenzione quindi a capire bene cosa potete fare e non fare in casi di usufrutto.
Il contratto di usufrutto può coprire l’intera vita del titolare dell’usufrutto e si estingue con la sua morte.
Il contratto di usufrutto non si estingue con la morte del proprietario.

Lavorare con gli esperti legali e commerciali di LCS vi garantisce di non sbagliare strada nelle vostre scelte di investimento. Siete sicuri che vi serva un contratto di usufrutto? Sarebbe meglio un regolare contratto di proprieta‘ e perche’? Oppure, vi converrebbe partire con un contratto di locazione? Quali sono le soluzioni piu’ logiche sulla base dei vostri obiettivi business?
Il nostro team e’ pronto a seguirvi per del contratto perfetto per voi. Sia in Tailandese che Inglese.
Possiamo seguirvi passo passo per rispondere correttamente alle domande di cui sopra e molte altre, che sicuramente e’ meglio porsi prima di firmare qualsiasi cosa!