Il contratto di locazione thailandese e’ semplice e puo’ essere un’opzione valida per una permanenza a lungo termine in Tailandia. Un contratto di locazione ai sensi della legge tailandese ha la durata massima di 30 anni. Il rinnovo va effettuato prima della scadenza della validità e non è previsto il rinnovo automatico. Il contratto di locazione thailandese deve essere redatto per iscritto. Se il contratto ha una durata superiore a 3 anni, deve essere registrato presso il Land Department (Catasto). Puo’ esistere anche in Inglese, ma l’Inglese serve per confermare quanto scritto nella versione Tailandese, sempre considerata quella principale.
Ci sono due tipi di contratti di locazione: per terreni e per abitazioni a uso privato o commerciale.
In tutti i casi, perche’ il contratto sia valido al 100%, la versione tailandese del contratto di locazione sarà allegata all’atto di proprietà del proprietario.
I contratti di locazione, mantengono la validità anche in caso di decesso del locatore o se il terreno viene venduto. Pero’ e’ sempre meglio essere chiari nel contratto e specificare se variano e come variano le condizioni con l’affittuario in caso di morte del locatore o vendita della proprieta’. Senza il consenso del locatore i contratti di locazione non consentono la sublocazione dell’immobile o la cessione a terzi.
Un contratto di locazione può essere registrato solo su un terreno che ha un titolo di proprietà rilasciato legalmente.

LCS offre tutto il supporto necessario per rendere il contratto in questione sicuro e valido, sempre tenendo a mente i vostri interessi.

Possiamo supportarvi per verificare l’autenticita’ dell’atto di proprieta’ del titolare.
Se valido, possiamo assistervi nella stesura del contratto di cui avete bisogno o revisionando quello che vi e’ stato proposto.